CORONAVIRUS COVID-19

La salute dei nostri clienti e del personale aziendale sono per noi la massima priorità: stiamo monitorando attentamente e continuamente la situazione legata alla diffusione del Coronavirus COVID-19. 

Cisalpina Tours è costantemente in contatto con le associazioni e gli operatori di settore per valutare l’evolversi della situazione: sarà nostra premura informarti tempestivamente su particolari misure adottate per la circolazione in Italia e all’estero, oltre che sulle politiche di riprotezione adottate dai vari vettori e player ferroviari.

I Business Travel Service Center di Cisalpina Tours sono operativi così come la nostra reperibilità del servizio Emergency Service H24 in modalità smart working per continuare a garantirti il miglior supporto possibile.

Suggeriamo alcuni link utili per essere costantemente aggiornati:

Vademecum dalla A alla Z di Cisalpina Tours per trasferte in sicurezza e serenità

Ripartiamo insieme!

Per permetterti di affrontare le trasferte di lavoro – Post COVID-19 – in totale sicurezza e tranquillità, abbiamo realizzato il Vademecum dalla A alla Z.

La guida completa, dalla A alla Z appunto, che raccoglie tutti gli input, le raccomandazioni e i diversi protocolli che i vari player della filiera hanno introdotto di recente.

Seguendo tutti i punti elencati nel documento avrai la garanzia di una trasferta di lavoro “seamless” nel pieno del comfort e in totale sicurezza.

Clicca qui per maggiori informazioni e per scaricare il Vademecum dalla A alla Z di Cisalpina Tours.

LATEST NEWS

DPCM del 14 luglio 2020: dichiarazione per viaggiare in treno

Dal 31 luglio 2020, in relazione a quanto previsto dalle Linee guida governative per il contenimento della diffusione del Covid-19 in materia di trasporto pubblico, acquistando un biglietto Trenitalia si conferma implicitamente:

  • di non essere affetto da Covid-19 o di non essere stato sottoposto a periodo di quarantena obbligatoria di almeno 14 giorni;
  • di non accusare sintomi riconducibili al Covid-19 quali, a titolo esemplificativo, temperatura corporea superiore a 37,5°C, tosse, raffreddore e di non aver avuto contatti con persona affetta da Covid-19 negli ultimi 14 giorni;
  • l’impegno a rinunciare al viaggio e ad informare l’Autorità sanitaria competente nell’ipotesi in cui qualsiasi del predetti sintomi emergesse prima del viaggio o si verificasse entro otto giorni dall’arrivo a destinazione dei servizi ferroviari utilizzati.

Tale dichiarazione vale per tutti i passeggeri compresi nella prenotazione.

Per viaggiare con Italo sarà necessario, invece, compilare il modello di autodichiarazione COVID-19, inviarlo al proprio team di riferimento Cisalpina Tours e portarlo con sé durante il suo viaggio.

Emirati Arabi – Test PCR COVID-19 obbligatorio dal 1°agosto 2020

Dal 1° agosto, tutti i passeggeri che voleranno o transiteranno negli Emirati Arabi da e per qualsiasi aeroporto, dovranno sottoporsi ad un test PCR COVID-19.
Il test deve essere eseguito 96 ore prima di arrivare negli Emirati Arabi.
I bambini di età inferiore ai 12 anni sono esenti dal test PCR COVID-19.
I passeggeri devono sempre controllare le regole di viaggio per la loro destinazione finale prima di volare.

Informazioni sul test PCR COVID-19
I passeggeri potranno volare solo se il risultato del test PCR COVID-19 è negativo. Il risultato del test deve essere rilasciato da una struttura medica Pure Health approvata – i risultati del test di altre cliniche non saranno accettati. I passeggeri devono arrivare negli Emirati Arabi entro 96 ore dall’esecuzione del test.

Strutture Pure Health approvate

I passeggeri devono arrivare nel Emirati Arabi entro 96 ore dallo svolgimento test e dovranno presentare il risultato del test per la convalida al check-in. I passeggeri devono stampare i risultati dei test e tenerli a portata di mano durante il viaggio.

Se il test risultasse positivo o non si è in grado di presentare la prova del test PCR negativo COVID-19 prima del volo, gli ospiti non saranno autorizzati a viaggiare.

Per maggiori informazioni contatti il suo Team Cisalpina Tours di riferimento

[Ministero della Salute] Covid-19, Speranza: “Divieto di ingresso per chi arriva da Paesi a rischio”

Il  Ministro della Salute, Roberto Speranza, con l’ordinanza firmata il 9 luglio, sentiti i ministri degli Affari Esteri, dell’Interno e dei Trasporti, ha disposto il divieto di ingresso e di transito in Italia alle persone che nei quattordici giorni antecedenti hanno soggiornato o sono transitati nei seguenti Paesi: Armenia, Bahrein, Bangladesh, Brasile, Bosnia Erzegovina, Cile, Kuwait, Macedonia del Nord, Moldova, Oman, Panama, Perù, Repubblica Dominicana.

Al fine di garantire un adeguato livello di protezione sanitaria sono sospesi anche i voli diretti e indiretti da e per i Paesi indicati nell’Ordinanza.

Misure e iniziative in materia e prevenzione della diffusione del Coronavirus adottate dai nostri Partners

Iscriviti alla nostra newsletter

I nostri partner