Super User

Super User

Mobilità sostenibile: 5 innovazioni che faranno strada

Auto elettriche da montare in garage, autobus da fantascienza, navi a batteria e molto altro sono le innovazioni nel futuro della mobilità sostenibile

Elettrica, intelligente, innovativa. La mobilità sostenibile che vedremo affermarsi in futuro dovrà avere queste tre caratteristiche fondanti. Ma i semi delle spettacolari tecnologie che potrebbero affermarsi nei prossimi anni sono già stati piantati. Un gran numero di imprese e startup lavorano su prototipi da film di fantascienza, così come altrettanti centri di ricerca sono intenti a studiare nuovi sistemi di trasporto integrati e di scambio informatico tra i diversi elementi urbani. Tra le molte invenzioni che quasi ogni giorno si accavallano nel vivace mondo della mobilità, ne abbiamo selezionate 5 che potrebbero fare strada.

L'autobus che salta le code
I giganteschi ingorghi di automobili che intasano le strade delle megalopoli cinesi non saranno un problema per il Transit Explore Bus (TEB), presentato all'expo della tecnologia di Pechino dall'omonima società con sede nella capitale.
Sostenuto da due gambe che corrono lungo rotaie posate lungo la strada, il TEB somiglia ad una galleria in movimento, che scivola sopra le auto in coda ad una velocità che può toccare i 60 km/h. Dal canto loro, i veicoli più bassi di due metri possono transitare liberamente sotto il bus, anche quando è fermo.
I mezzi, secondo la società, sarebbero capaci di trasportare fino a 1.400 persone, e costerebbero un quinto rispetto a una metropolitana. Senza contare i tempi più brevi per la messa in opera. Un "super bus" come questo potrebbe sostituire 40 autobus convenzionali. A partire da questa estate, un prototipo solcherà le strade di Qinhuangdao, 300 km ad est di Pechino.

Next, l'auto elettrica modulare
Quelle del futuro non saranno solo auto elettriche, ma si guideranno da sole e potranno collegarsi tra loro fisicamente, come vagoni di un treno. Così, sarà possibile attaccare il proprio mezzo alla "carrozza ristorante", e prendere il caffè mentre si va verso il posto di lavoro. L'idea sembra figlia della letteratura fantascientifica, ma è germogliata nei cervelli di due giovani italiani, che ora ci stanno lavorando nella Silicon Valley. Si chiamano Tommaso Gecchelin ed Emmanuele Spera, e il loro progetto è Next, e prevede piccoli moduli elettrici della lunghezza di una Smart, ma alti e larghi come un autobus, in grado di muoversi senza pilota e contattabili tramite una app a seconda delle esigenze degli utenti: di conseguenza, aziende come Starbucks potranno personalizzare quelle in loro possesso e metterle in strada, come bar itineranti. Allo stesso modo, potrebbero nascere negozi in movimento, o addirittura stanze ad hoc per gli spostamenti più lunghi. Un privato, ad esempio, potrebbe acquistare un modulo da utilizzare la mobilità urbana, e noleggiarne degli altri che includano alcuni servizi – letto, bagno, cucina – da accodare al proprio per spostarsi con amici, parenti o in generale per tragitti di molte ore. Una sorta di camper componibile, fatto di aree che comunicano fra loro tramite porte scorrevoli. Lo stesso discorso vale per il trasporto pubblico, che potrebbe essere ottimizzato in base alle esigenze della clientela: in orario di punta, un autobus potrebbe essere composto da una decina di moduli, mentre quando la domanda è minore potrebbe ridursi a due o tre.

Hyperloop, il treno del futuro
Dell'ambizioso sistema di trasporto iper veloce del CEO di Tesla, Elon Musk, si parla da tempo, ma i primi test si svolgeranno quest'anno in California. Presentato al mondo come una vera e propria rivoluzione del settore della mobilità, Hyperloop promette di rendere i viaggi del futuro decisamente più brevi: percorrere i 610 km che separano Los Angeles da San Francisco richiederebbe solo 30 minuti, grazie ad una velocità media di crociera di oltre 1000 km orari. Per raggiungerla, il concept sostituisce le tradizionali rotaie con dei tubi a bassa pressione in cui capsule pressurizzate galleggiano su un cuscino d'aria.
La spesa necessaria per dar vita alla versione finale dovrebbe essere compresa fra 7 e 16 miliardi di dollari, ed è lo scoglio che ancora oggi Musk deve riuscire a superare.

Il primo traghetto elettrico
Si chiama Ampère il primo traghetto elettrico al 100% mai realizzato al mondo. Il battesimo dell'acqua lo ha ricevuto in Norvegia, dove il battello sta dando già prova delle sue capacità, facendo sponda tra i moli delle città Lavik e Oppedal nel Sognefjord. Affidandosi solo all'energia del suo pacco batterie, Ampère affronta il tragitto 34 volte al giorno ad una velocità di 10 nodi, con 360 passeggeri e 120 veicoli a bordo. Progettato e costruito dal cantiere Fjellstrand, il traghetto elettrico è nato da un concorso indetto dal Ministero dei Trasporti norvegese, a quei tempi in cerca di un nuovo design ecofriendly per il servizio su la rotta tra le due cittadine.
L'idea del governo, adesso, è creare una flotta di navi elettriche per poter solcare in tutta sostenibilità i numerosi e caratteristici fiordi, intorno ai quali si sviluppa buona parte del commercio. i funzionari di governo e leader del settore stanno lavorando al Green Coastal Shipping Programme, un programma per la navigazione costiera sostenibile che mira a mettere in acqua le imbarcazioni più ecologiche del pianeta. Nessun tipo di natante verrà risparmiato: navi cisterna, navi da carico, navi container, navi passeggeri, traghetti, pescherecci, rimorchiatori e tutto ciò che resta dovranno garantire una trazione elettrica o ibrida (gas naturale – batterie).

Con 500 pezzi costruisci la tua auto elettrica
L'auto elettrica di domani sarà modulare, open source e molto più economica. Potremo costruirla direttamente in garage e cambiare in autonomia qualsiasi pezzo si rompa o non ci piaccia. È questa la visione cui si mobilità sostenibile 4ispira France Craft, una piccola startup di Grigny, cittadina di 27 mila abitanti nella regione dell'Île-de-France. Selezionata da Business France tra le 22 realtà che hanno rappresentato l'innovazione transalpina al CES di Las Vegas, potrebbe rivoluzionare il mondo dell'automotive.
Il suo cavallo di battaglia si chiama Pixel, la prima auto elettrica a prezzi competitivi. Costa meno di 10 mila euro, ed è speciale perché può costruirsela chiunque, come chiunque può montare un tavolo o una libreria. A venirci incontro è la semplicità del design: ogni veicolo è composto da soli 580 pezzi, mentre un'auto "normale" ne contiene da 6 a 10 mila.
Per il momento, la gamma Pixel comprende tre modelli: X, Y e T. Il primo è per uso commerciale, la seconda un'utilitaria e la terza pensata per il trasporto di persone. Stessa forma, stessa struttura tubolare ma finiture diverse. L'autonomia garantita è di 100 chilometri.

Consulenza prima di tutto, come cambia il ruolo delle TMC

Cambiano i tempi, le policy aziendali e, di conseguenza, cambia anche il ruolo delle Tmc. L'analisi arriva dal Corporate Travel Forum, che ha provato a tratteggiare le caratteristiche che le Tmc del futuro dovranno avere.

Il parere di Domenico Pellegrino, Managing Director Cisalpina Tours...

"Una trasformazione che coinvolge non solo il management, ma anche chi sta al booking, che diventa un vero consulente di mobilità". Quello che chiede il mercato alle Tmc è fornire soluzioni entrando nelle logiche aziendali".


Giovedì, 19 Maggio 2016 09:12

Come nascono le crociere

Come nascono le crociere

La storia delle crociere è relativamente recente e la prima crociera turistica italiana risale al 1833, quando il piroscafo di linea Francesco I battente bandiera del Regno delle due Sicilie coprì la tratta Palermo-Civitavecchia-Livorno-Genova-Marsiglia.

foto 2 crociera
Ma quando si parla di crociere organizzate in maniera regolare e continua, ci viene in mente Thomas Cook, vero e proprio antesignano dei Tour Operator, che inaugurò un servizio di crociere sul Nilo in pieno clima ed entusiasmo coloniale e Albert Ballin che con la sua compagnia di navigazione Hapag Loyd realizzò per primo in Germania le navi da crociera.

Mentre i suoi concorrenti erano concentrati in modo talvolta ossessivo dalla velocità delle traversate atlantiche rincorrendo primati sempre più sfidanti, Ballin ebbe la visione rivoluzionaria per l'epoca di considerare il viaggio per mare un piacere dei sensi, quasi edonistico. Per questo costruì navi di gran lusso e dotate di ogni comodità. Lusso e piacere quindi, non solo velocità. Le sue navi si ispiravano agli sfarzi dei grandi yacht dei monarchi dell'epoca che incrociavano i mari tra fine ottocento e inizi del nuovo secolo.
L'unità d'Italia, il flusso migratorio verso le Americhe, la fine della guerra di Secessione Americana, l'apertura del canale di Suez e di alcuni varchi alpini, furono i trampolini che proiettarono la capacità imprenditoriale di molti armatori

Nel primo decennio del '900 erano soprattutto le compagnie armatrici inglesi e tedesche a dominare il mercato mentre negli Stati Uniti cresceva il fenomeno sui grandi battelli a ruote che navigavano sui grandi fiumi, Hudson e Mississippi in primis citati da Mark Twain nei suoi memorabili racconti. Con la Prima guerra mondiale l'attività crocieristica si fermò fino agli anni '20, quando tre fattori determinarono una ripresa delle attività. Il primo fattore fu la proibizione da parte degli Stati Uniti dell'immigrazione: la maggior parte delle navi usate per il trasporto dei migranti furono riconvertite in navi da crociera.

Il secondo fattore fu determinato dalla crisi del '29 quando crollò la richiesta delle classi "alte" nelle navi di linea e quindi, per non fermarle, fu deciso di alternare una corsa di linea a una di crociera. Terzo fattore: il proibizionismo americano che dette il via alle crociere brevi: si usciva dalle acque territoriali e venivano aperti i bar di bordo...

Anche l'Italia giocò nella prima metà del '900 un ruolo importante nel mondo delle navi, sempre contraddistinte da quel tocco elegante di Made in Italy apprezzato già allora. I cantieri genovesi entrarono negli anni '30 nell'Olimpo delle grandi tradizioni marinare con il varo del leggendario transatlantico Rex, top del lusso e dello stile italiano celebrato in Amarcord di Fellini e del Conte di Savoia.

Purtroppo con la seconda guerra mondiale cessarono tutti i servizi transatlantici e di conseguenza le crociere. A maggio del '45 la situazione delle strutture e infrastrutture portuali italiane era terribile e la Flotta italiana era ridotta al minimo. Gli Armamenti privati si attivarono (tra questi i Grimaldi, i Lauro, Italnavi, i Costa, i Cosulich e tanti altri) e ricostruirono la flotta commerciale italiana.

Nacquero l'Andrea Doria, la Cristoforo Colombo e negli anni '60 e 70, con le motonavi Raffaello e Michelangelo, il fenomeno crocieristico iniziò un crescendo che ancora è lontano dall'esaurirsi.

Oggi i mari sono attraversati da veri hotel/città di lusso galleggianti gestite da pochi grandi player, come MSC o Royal Caribbean.


Giovedì, 19 Maggio 2016 09:05

Aziende in crociera

Aziende in crociera

Il Condividere strategie, obiettivi, risultati e valori aziendali in un'atmosfera esclusiva dove appuntamenti professionali e momenti di svago si alternano in un'armonia ideale.È quello che accade su MSC Splendida, una location straordinaria, perfetta per eventi aziendali e attività che devono coinvolgere le risorse umane per diventare un'esperienza positiva che dura nel tempo.

MSC crociera

La nave, con i suoi interni spettacolari e le sue infrastrutture tecnologiche, è un resort di lusso dove i viaggiatori diventano spettatori e attori nello stesso tempo.

Un team di specialisti è sempre a disposizione per ogni attività, a cominciare dalla preparazione del viaggio, per offrire il supporto perfetto nell'organizzazione dell'evento sulla flotta più attrezzata e innovativa del momento. Il personale specializzato e le attrezzature high-tech permettono di restare in contatto, sempre, con il business.

Perchè organizzare un evento aziendale sulla nave?
- per incentivare collaboratori e partner commerciali
- per comunicare in maniera innovativa nuovi obiettivi aziendali supportando il change                   management
- per organizzare lanci o presentazioni di nuovi prodotti
- per ospitare congressi, convegni e conferenze

e tanto altro ancora....

MSC Splendida è dotata di un teatro per grandi eventi aziendali, sale riunioni come break-out rooms, infrastrutture tecniche all'avanguardia. Le attività ricreative offrono opportunità di team-building, mentre il Centro benessere, la cucina gourmet e le attività di intrattenimento accolgono e coinvolgono gli ospiti in un ambiente elegante.
Il tutto in un rapporto qualità prezzo che non trova confronti ai massimi livelli di professionalità.

Sulla nave MSC si possono personalizzare diversi servizi e materiali per raggiungere il cuore e la mente degli ospiti e lasciare quell'impressione positiva destinata a durare nel tempo

Alcune pillole di personalizzazione :
- il vostro logo e il messaggio su striscioni, bandiere, archi, elementi di segnaletica, punti di incontro e aree riservate
- itinerari su misura ed escursioni, animazione personalizzata, attività di team building
- cruise cards, menù, programmi giornalieri, informazioni sui porti, rivista di viaggio e segnaposto al tavolo
- it da viaggio e gadget
- inviti, messaggi di bordo, lettere di ringraziamento
- pacchetto internet, pacchetti SPA, pacchetto bevande, cena privata al ristorante a tema, pacchetti foto di gruppo.

Per maggiori informazioni su come organizzare il vostro evento aziendale su MSC Splendida, contattate il nostro ufficio Cisalpina MICE.




Melià Milano, specializzati in meeting e congressi

Il Meliá Milano è uno degli hotel di riferimento per l'organizzazione di meeting e congressi a Milano.

59MeliaMilano-CoffeBreak 
L'hotel situato in una splendida zona residenziale ricca di negozi e ristoranti, si trova a pochi passi dal Centro Congressi MiCo, dalla fermata della Metro Lotto (M1 e M5) e molto vicino allo Stadio di San Siro. Il Meliá Milano ha a disposizione 18 sale meeting,1.265 mq di spazi meeting e oltre 3.000 mq di area espositiva e per la banchettistica. La sala plenaria ha una capienza massima di 520 delegati.

Le sale meeting del Meliá Milano sono state tutte recentemente rinnovate e sono equipaggiate con le tecnologie di ultima generazione. Queste dispongono di: connessione Wi-Fi ad alta velocità, apparecchiature audiovisive di ultima generazione, servizio di segreteria, hostess e assistenza tecnica. Le proposte gastronomiche per i coffee break, buffet, cocktail, pranzi e cene sono a cura dello chef e sono caratterizzate dall'utilizzo di ingredienti freschi della tradizione mediterranea.

composta Melià
L'hotel può contare su un team per i meeting e congressi professionale e preparato per rispondere a qualsiasi esigenza e necessità dei clienti.

Per i delegati sono disponibili anche un ristorante a la carte il Jigger Food & Cocktail Bar, un centro benessere rinnovato e una palestra con la presenza di un personal trainer.



Piano di forte sviluppo per l'aeroporto di Trieste

Il gestore dell'aeroporto di Trieste ha annunciato un business plan che prevede, entro il 2020, una crescita del 42% del numero di passeggeri, grazie a opere infrastrutturali per 38 milioni di euro riguardanti la pista e il terminal.



Martedì, 17 Maggio 2016 10:18

Si fa musica in città

20-22 Maggio
Si fa musica in città

Ogni anno, a maggio, Piano City invade Milano con oltre 300 concerti in tre giorni durante i quali case, cortili, stazioni, tram, barche, musei, parchi e mercati si aprono al pubblico ospitando decine di performance, con i pianisti, i giovani talenti e i grandi compositori che fanno risuonare la città in ogni suo angolo. Giunta alla 5° edizione, la manifestazione si presenta come una grande rete gratuita di concerti per pianoforte senza limiti di genere musicale. Motore dell'evento sono proprio gli artisti - anche di livello internazionale come Ludovico Einaudi e Hauschka, che hanno scritto opere inedite dedicate all'evento - i compositori, gli studenti i semplici appassionati che danno vita a ogni concerto del ricchissimo programma non stop giorno e notte che animerà la tre giorni, con due maratone notturne e concerti all'alba in contesti suggestivi.

Milano - Lombardia
www.pianocitymilano.it


Lunedì, 09 Maggio 2016 15:56

Profumo di ciliegia in bottiglia

14-15 Maggio
Profumo di ciliegia in bottiglia


Narni si veste di rosso con la 2° edizione di Ciliegiolo d'Italia, manifestazione che vede riuniti trenta produttori vinicoli e i loro Ciliegiolo in purezza, che potranno essere degustati ai banchi di assaggio e alle degustazioni guidate in programma nella due giorni. Ciliegiolo d'Italia sarà, inoltre, gastronomia, con cooking show e Presidi Slow Food.

Narni (Tr) - Umbria
www.ciliegioloditalia.it


Lunedì, 09 Maggio 2016 15:49

La corsa più pazza del mondo

14-15 Maggio
La corsa più pazza del mondo


Enigmi da risolvere, indizi da decifrare, tappe da superare per arrivare al traguardo. Adrenalina, divertimento e competizione per una due giorni senza precedenti. Torna Crazyrun, la corsa più pazza d'Italia giunta alla sua 4° edizione. Molto più di una semplice gara automobilistica, è un evento di genere adventure che si svolge con partenza e arrivo in Toscana, per un totale di circa 500 chilometri.

Località varie
www.crazyrun.org


Lunedì, 09 Maggio 2016 15:46

Cina: 40 aeroporti in costruzione

Cina: 40 aeroporti in costruzione

La Cina investe in aeroporti. Entro il 2020 saranno circa 40 i nuovi scali aperti in tutto il Paese, al fine di far fronte al boom del traffico aerei e merci che sta caratterizzando questa parte di Oriente. Intanto le compagnie aeree cinesi stanno acquistando velivoli da Boeing e Airbus, per far fronte all'aumento di traffico. Nel 2015, i vettori con sede nel Paese hanno trasportato la cifra record di 440 milioni di passeggeri.

Pagina 6 di 20